Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito web. Maggiori informazioni.

Semovente 105/25 su scafo M43 (detto “Bassotto”)

 

 

Vista la buona prova fornita dai primi semoventi italiani, nel 1942 si decise di realizzare una seconda generazione di tali mezzi installando un pezzo da 105/25 sullo scafo dell’ultima versione del carro medio leggermente modificato (M42L).
Il prototipo, soprannominato “Bassotto” in omaggio al suo ridotto sviluppo verticale, fu completato a fine gennaio 43; oltre a disporre di un ottimo armamento (il pezzo da 105/25, come già detto) e di un motore sufficientemente potente (192 Hp), tra le diverse innovazioni rispetto ai modelli precedenti esso presentava anche lo scafo parzialmente saldato (a tutto vantaggio della robustezza della cellula).

Purtroppo, causa le note vicende dell’epoca, a fronte di un ordinativo per l’Esercito Italiano di circa 500 esemplari, solo un primo lotto di 30 unità fu consegnato ai reparti; alcuni di tali mezzi, utilizzati dal 600° Gruppo Semoventi della Divisione “Ariete II” all’atto dell’armistizio, prese parte alla difesa di Roma contro le truppe tedesche.

Caratteristiche principali:
Peso: 15.7 tonn.
Lungh.: 5.10 m. (solo scafo)
Largh.: 2.50 m.
Alt.: 1.75 m.
Motore: 192 Hp
Vel. max.: 35 Km/h

Equipaggio: 3

 

 

Copyright © - CARLO BARDELLI - Via Trieste 84 - 28066 Galliate (NO)

P.IVA 08242880154 - Tel. +39 347 970 5732